La Stampa contro i commenti razzisti

Quando si affrontano certi temi sui social il commento razzista o omofobo è sempre dietro l'angolo. Mi è capitato già di parlarne in passato, chi gestisce pagine molto seguite dovrebbe avere cura dei commenti che vengono lasciati sotto i propri aggiornamenti. Come nel caso di Grillo, nel come Gianni Morandi rispose ai commenti razzisti sulla sua pagina, si tratta di casi in cui cancellare non rappresenta una "castrazione della libertà di opinione", ma il dimostrare che la nostra pagina non accetta quel tipo di commenti, perché, semplicemente, non sono da considerarsi nemmeno umani. Ecco perché trovo un bell'esempio il messaggio apparso sotto un recente post de La Stampa su Facebook, in cui si racconta la storia di Nicole, una dodicenne Rom dal quoziente intellettivo altissimo 1  La Stampa   Nicole ha dodici anni  va a scuola  si diverte a...  
Gentili lettori, a pochi minuti dalla pubblicazione di questa notizia, sono arrivati immancabili i primi commenti razzisti. Come abbiamo già detto in passato, non abbiamo nessuna intenzione di tollerare commenti del genere sulla nostra pagina: chi nonostante gli avvertimenti insiste, sarà bannato. Vi chiediamo di isolare chi esprime questo tipo di "opinioni", non rispondere e se ritenete segnalarli a noi in posta privata. Grazie. La Stampa Social Media Team
Finalmente una presa di posizione chiara e netta da parte di una testata nazionale importante. Lo so, il social media manager è solo contro centinaia di commenti. Ma già intervenire, cancellarne alcuni è un modo per dare un segnale chiaro. Compliementi al Social Media Team de La Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: