Spaghetti di zucchine con pomodori e philadelpia

A inizio settembre sono rimasta per 15 giorni senza cucina, oltre alle classiche insalate, mozzarelle, tonni in scatola e via dicendo mi serviva un’idea carina, sfiziosa e buona. L’illuminazione è arrivata dal mondo vegan-crudista: gli spaghetti di zucchine.
Attenzione, non spaghetti con le zucchine bensì degli spaghetti fatti con questa verdura.
Punto primo: se non avete lo spiralizer (Un tagliaverdure a tre lame per realizzare noodle, spaghetti di verdura o ghirlande di vegetali. Di sicuro finirà nella mia wishlist) armatevi di un pelapatate, di un coltello e di santa pazienza (come ha fatto la sottoscritta).

Spaghetti si zucchine pachino e melogranoIngredienti:
2 zucchine
mezzo limone (succo e buccia)
3 cucchiai di Olio di oliva
sale e pepe qb
Un ciuffetto di prezzemolo
Pomodori
4 o 5 Pomodori secchi
Philadelpia (metà scatola)
Semi di Chia (qb)

Lavate le zucchine e tagliate le 2 estremità. Usate il pelapatate e tagliate le zucchine per il lungo. Una volta ottenute le fettine tagliatele con il coltello, sempre per il lungo. In modo da ottenere delle listarelle simili a spaghetti per spessore.
Mettete gli spaghetti in una terrina e aggiungete sale e la buccia di mezzo limone. Aggiungete il succo di mezzo limone, il pepe, 3 cucchiai d’olio, il prezzemolo e i semi di Chia. Se volete potete aggiungere anche dello zenzero grattugiato.
Mescolate il tutto e lasciate marinare per 15 minuti.
Intanto in una terrina tagliate a dadini i pomodori, tagliate a listarelle i pomodori secchi e aggiungete un po’ di origano e di olio(io di solito non aggiungo olio se i pomodori secchi sono già sott’olio).
Aggiungete il philadelpia a condimento e amalgamate il tutto.
Passati i 15 minuti mettete nel vostro porta pranzo le zucchine (scolate dal condimento di marinatura) e aggiungete il condimento.

Piccole variazioni:
Ovviamente la philadelpia non è Vegan e non è crudista, potete non metterlo e provare la ricetta con i pomodorini, del melagrano e qualche noce.

Buon Pranzo ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: