I social network e il concerto #OneLoveManchester di Ariana Grande

Sul concerto #OneLoveManchester di Ariana Grande, per le vittime dell’attentato al termine del concerto della Grande a Manchester c’è poco da dire.
Organizzato in poco tempo, in maniera quasi impeccabile.

La giovane artista americana è riuscita a radunare un folto numero di star di ieri e di oggi, americane e inglese. Richiamando al Manchester Stadium una folla, ancora scossa dal recente attentato.

Un modo, per l’artista e per il pubblico, di gridare che la vita continua, nonostante gli attacchi, nonostante la paura.

Quello che risulta particolarmente interessante è come sia stata supportata la diretta dell’evento dai vari social media, così da permettere anche a chi non fosse nello stadio di seguire l’avvenimento. Ormai siamo sempre più abituati a non partecipare a questi eventi solo guardando la televisione (il concerto era trasmesso anche da Rai1), ma commentare sui social network o seguire direttamente da queste piattaforme. Come sappiamo è possibile trasmettere su Facebook e Youtube in streaming, raccogliendo anche i commenti degli utenti.

Ma questa volta si sono aggiunte delle modalità interessanti.

Facebook ha messo in campo una funzione che, a breve, arriverà sulle pagine delle no-profit: diretta sulla pagina e applicazione per donare integrata. In questo modo viene mostrato in diretta sia l’importo raccolto fino a quel momento e vedrete nei commenti al live anche chi sta donando.

screenshot-www.facebook.com-2017-06-04-19-35-08

Avete una pagina no-profit? Attivate il template ad hoc di Facebook, in questo modo (quando questa opzione sarà attiva per tutti) avrete la possibilità di raccogliere donazioni durante le vostre dirette.

Anche Twitter ha voluto supportare il concerto, attivando una diretta streaming dall’account Twitter Live.

Cliccando sull’hashtag, si veniva portati in una pagina speciale, con il player sulla sinistra e sulla colonna a destra la possibilità di twittare direttamente con l’hashtag della giornata e il feed dei tweet, filtrato per luogo, in modo da vedere, per lo più, contenuti nella vostra lingua. In questo modo ci si trova a seguire gli eventi su Twitter in maniera veramente nuova.

Una modalità molto simile a quella offerta da Facebook con le sue live.

Il player era visibile sia sulla home page del social media, seguendoci nelle varie fasi della nostra navigazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: