Le piccole cose che fanno la differenza

Se dico Svizzera cosa vi viene in mente?
Puntualità, cioccolato e montagne.
Certo, ognuno ha la sua idea di “Svizzeritudine”, qualche altro piccolo dettaglio che non avrò elencato. E, in fondo, sono le piccole cose che fanno la differenza.
Una margherita raccolta nel giardino e donata alla mamma al rientro dalla scuola. Un caffè lasciato sulla scrivania della collega troppo impegnata per uscire. Un biglietto per quel film che il tuo ragazzo non voleva perdersi…

Quest’anno la compagnia area SWISS ha pensato ad un’iniziativa che punta proprio sull’importanza dei dettagli. L’obiettivo è quello di far conoscere nelle varie città europee, le caratteristiche tipiche svizzere. Senza dimenticare una buona dose di simpatia e ironia.
In Italia lo ha fatto esaltando l’amore per le nostre mamme.
Lo sappiamo, la mamma è sempre la mamma e resta il nostro punto di riferimento. Che sia anche solo per chiederle come togliere quella macchia d’olio dalla camicetta preferita o per raccontarle dell’ultimo colloquio di lavoro.
E quando torni a casa è sempre una festa, puoi scoprire che nella tua camera c’è un regalo che ti ha preso per farti sentire ancora la magia di una dolce sorpresa, proprio come quando eravamo piccoli. In realtà l’ultimo Natale sono stata io a stupire lei, regalandole un braccialetto composto dai negativi delle foto di famiglia.

Con il progetto SWISSED si è pensato di fare un regalo a due mamme prese simbolicamente in rappresentanza di tutte le madri italiane.
Protagoniste due assistenti di volo della SWISS e le loro mamme. Ospite d’onore: il cioccolato svizzero.

Le due madri hanno riabbracciato dopo tempo le loro figlie e hanno trovato una sorpresa: delle statue a grandezza naturale delle loro piccole. Statue interamente prodotte con del cioccolato svizzero!
Le opere sono state realizzate da un famoso maître chocolatier italiano, Mirco della Vecchia.

Oltre alla statua alla famiglia verrà regalata una confezione da 10 kg di cioccolata, mentre il restante cioccolato sarà devoluto in beneficenza.

Per vedere lo stupore e la commozione di una delle mamme non perderti il video

Buzzoole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: