E l’antipasto?!

Un paio di settimane fa, cercando di capire dalla lista degli alimenti se potessi mangiare o meno un tipo di pesce, ho riguardato il piano alimentare, scoprendo che ogni giorno mi toccherebbero 2 cucchiai di fibra da unire allo yogurt. Visto che io quella cosa non ho intenzione di mangiarla (su certe cose sono inflessibile, come sull’ostracismo ai cavoletti di bruxelles e alle fave) parlando con la nutrizionista abbiamo effettuato uno scambio di prigionieri. Ho così ottenuto un cucchiaio di pan grattato o 2 fette biscottate in più.
Così ora nelle sere in cui ho voglia di uno sfizio, o la fame mi assale mentre attendo che la cena si decida a cucinarsi, posso permettermi un piccolo antipasto.
Il mio “comfort food” per eccellenza è Pane e Pomodoro. Declinabile nelle diverse versioni che includono: pane appena scaldato nel forno, pane pagnato, frisa (la preferita, direi) e, appunto, le fette biscottatte.
Così, con le mie due fette biscottate, un pomodoro, sale e peperoncino (olio no, che quel cucchiaio che mi tocca è prezioso) ho il mio antipasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: