L’ultimo col 2 davanti

Ebbene, ci siamo. Ancora poche ore e festeggierò il mio 29esimo compleanno. Poi dall’anno prossimo si entra negli -enta. E, sarò anomala io, non mi spiace. Non faccio parte di quel novero di donne (ma ormai anche uomini) che nascondono la propria età. A me i miei (quasi) 29 anni stanno bene, e mi andranno bene pure i 30. E mi piace festeggiare il mio compleanno. Sì, cade in un giorno un po’ particolare, e nei momenti di forte alterazione del mio ego gioco a pensare che una bella fetta di mondo si danna l’anima per festeggiarmi. Che vuoi farci, sono i rischi collaterali di nascere il 25 dicembre. Da una parte quasi tutti festeggiano, dall’altra il rischio che qualcuno (a volte anche abbastanza importante) si dimentichi di farmi la parte più importante degli auguri, è sempre dietro l’angolo. Ma va bene così. Mi piace la data del mio compleanno (nonostante i parecchi: “che sfiga! un regalo solo!” etc etc) e mi piacciono gli anni che mi porto dietro.
Detto questo, visto la vicinanza con la fine dell’anno, faccio un piccolo proposito per l’anno nuovo e per la preparazione ai 30. Sorridere di più, prendere tutto in modo più leggero. Quel che viene viene e chi non viene, non sa che si perde.

E visto che ci sono, un buon Natale a voi, che festeggiate una cosa sola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: